Bit Milano, Fratelli d’Italia: “Delli Noci e Lopane evitino di personalizzare lo scontro”

[epvc_views]

Di seguito la dichiarazione congiunta del gruppo Fratelli d’Italia (capogruppo Francesco Ventola e i consiglieri Luigi Caroli, Giannicola De Leonardis, Antonio Gabellone e Renato Perrini e Michele Picaro)

«Gli assessori Delli Noci e Lopane preferiscono personalizzare lo scontro per nascondere l’imbarazzo di chi in questi anni, avendo vissuto sugli allori di chi aveva davvero una visione turistica della Puglia, non è riuscito a far diventare il Turismo un’azienda in grado di autosostenersi neppure nel Bilancio autonomo. Confermando, così, che i soldi (tanti) che sono arrivati a livello europeo e statali sono stati spesi più per far ‘lavorare’ i soliti amici che per progettare un indotto produttivo. Sulle performance turistiche pugliesi, poi, i due assessori ci danno l’assist per ricordare che le uniche infrastrutture veramente turistiche realizzate in Puglia, guarda caso durante il governo Fitto, sono stati l’allargamento e l’ammodernamento degli scali aereoportuali di Bari e Brindisi, senza i quali Delli Noce e Lopane starebbero a contare ben altre cifre di arrivi».


«In ogni caso, noi di Fratelli d’Italia, che non personalizziamo lo scontro, ma da classe dirigente quale siamo, cerchiamo soluzioni, invitiamo l’assessore Lopane a dar la propria adesione alla BIT di Milano. Sarà nostra premura, attraverso emendamenti, trovare nelle pieghe dell’assestamento o del bilancio di previsione 2024 i circa 400 mila euro necessari (quanto speso più o meno negli anni passati, ma siamo certi che con qualche ‘missione’ in meno si può anche risparmiare), tagliando i tanti sprechi, prebende e favori del quale il documento contabile è sempre ben farcito»
.

News dal Network

Promo