Invasione pappagalli, Picaro: “Distrutti i raccolti di frutta e mandorle, la Regione si attivi per limitare i danni”

123 Visite

Una richiesta di audizione urgente è stata inoltrata dal consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Michele Picaro, al presidente della IV Commissione agricoltura, per discutere del problema legato ai recenti danni causati dalla presenza di pappagalli nelle campagne del barese.

«Con la tropicalizzazione del clima si sta verificando una invasione di pappagalli nelle campagne che, dal primo insediamento a Molfetta, hanno preso possesso di città e campagne a Bari, Bisceglie, Giovinazzo, Palese, Santo Spirito, Bitonto, Bitetto, Palo del Colle, Binetto, Grumo Appula, fino a spingersi sull’Alta Murgia – spiega Picaro che prosegue – Si tratta di parrocchetti monaci della specie Myiopsitta monachus Boddaert che spaccano il guscio legnoso ed estraggono con la lingua il frutto delle mandorle, staccano i frutti o li lasciano divorati e danneggiati sugli alberi».

«Secondo i dati stimati da Coldiretti, attualmente in Puglia è destinata alla coltivazione del mandorlo una superficie pari a 19.428 ettari (pari al 35,05% superficie nazionale coltivata a mandorlo), che ha fornito una produzione totale di 264.670 quintali di mandorle, un terzo del totale nazionale (33%)».

«In tale contesto – conclude Picaro – gli agricoltori non hanno strumenti per arginare la presenza eccessiva e in progressivo aumento di questi pappagalli verdi. Motivi per i quali ho chiesto di inserire urgentemente in agenda la trattazione di questo tema al fine di audire il presidente Emiliano e l’assessore Pentassuglia con il direttore regionale di Coldiretti, Pietro Piccioni e il presidente di Coldiretti Molfetta, Mauro De Ruvo, per comprendere quali azioni intende porre in essere la Regione Puglia e quali strumenti intende adottare al fine di contenere i danni che sta registrando il settore agricolo».

News dal Network

Promo