Leoci sul riparto del fondo sanitario nazionale 2023 per la Puglia

[epvc_views]

«E siamo punto e a capo: quella che sembra una pioggia di fondi in realtà sono briciole e la sanità pugliese continuerà a leccarsi le ferite». E’ quanto afferma Alessandro Leoci, consigliere regionale del gruppo “Con-Emiliano”

«La dotazione di 211 milioni di euro destinata alla Puglia – prosegue – seppure maggiore rispetto a quella dello scorso anno, così come dice l’assessore Palese, non serve a garantire i livelli essenziali di assistenza ai pazienti pugliesi. E così in province come quella di Brindisi, dove il problema sanitario è già grave, si corre il rischio che diventi gravissimo. Ci aspettavamo che le risorse fossero più elevate e che si tenesse conto delle maggiori esigenze che la Puglia ha rispetto ad altre regioni ma questo non è accaduto. Ma cosa altro dobbiamo inventarci adesso per mantenere gli standard di assistenza ai livelli ottimali? I nostri medici sono già sottoposti a super lavoro e vanno apprezzati per quello che riescono a fare tra mille difficoltà. Basta pacche sulle spalle – conclude il consigliere regionale Alessandro Leoci – , il governo centrale inverta la rotta; bene ha fatto l’assessore Palese ad alzare la voce, io, se necessario, la alzerò ancora più forte in difesa della sanità nel Brindisino»

News dal Network

Promo