La Puglia si piazza al quarto posto alle Ponyadi della Federazione Italiana Sport Equestri nella disciplina del Reining

164 Visite

Si sono svolte all’Arezzo Equestrian Centre (Arezzo) in Toscana, le PONYADI 2023. Nella disciplina del Reining, contemplata tra le specialità della Federazione Italiana Sport Equestri – Fise, hanno partecipato più di 1.000 bambini e 1.200 pony.

I ragazzini del Reining Puglia hanno ben figurato, conquistando il quarto posto finale.

«Siamo fieri del risultato dei giovanissimi pugliesi che amano questa disciplina» – commenta soddisfatto il presidente Fise Puglia, Francesco Vergine – «Un plauso all’istruttrice dei giovani ponisti del reining, in forza nella squadra di Caterina Minervini dell’ASD Macchia degli Esperti da sempre protesa verso tale specialità».

Sugli scudi Carla Tattoli che ha conquistato la medaglia d’oro sul pony Zita per la Categoria B. Mentre Abigail Landricina ha vinto la medaglia d’argento nella Categoria A1. Infine un bronzo alla Puglia sempre con Carla Tattoli nella Categoria A1.

E poi ancora da registrare altri risultati, due quarti posti con Michele Spina Categoria B, Elena Sgarra, Categoria Entry Level Youth. Infine settimo posto per Gabriella Di Pierro, categoria B1.

«Un punteggio totale che mi rende davvero felice» – ha commentato Caterina Minervini, coach della giovane formazione pugliese – «Siamo arrivati quarti nel medagliere complessivo del Reining dopo, Lombardia, Toscana, Lazio e Veneto, pari merito con una squadra di soli sei atleti, contro le più forti che ne avevano quasi il triplo. Un risultato che ci ripaga dell’impegno che profondiamo durante tutto l’anno con i nostri ragazzi e che ci da l’opportunità di dare soddisfazione ai molteplici genitori che ogni giorno accompagnano sui campi i loro figli, rinunciando ad altri comfort, in nome dello sport, dell’equitazione, della crescita sana ed etica dei loro figli».

«Un ringraziamento infine al presidente Francesco Vergine che da sempre ha creduto nel valore delle Ponyadi» – conclude Caterina Minervini – «e non ha mai fatto mancare il contributo del Comitato Regionale e suo personale. A lui, un grazie di cuore».

Ester Spadavecchia

News dal Network

Promo