Minacce a testimoni, condanne definitive per due ex pm Trani

106 Visite

I ricorsi della difesa, le condanne per due ex pm del Tribunale di Trani, Michele Ruggiero e Alessandro Pesce, rispettivamente alla pena di 6 mesi e a 4 mesi di reclusione per concorso in tentata violenza privata.

Ora i due magistrati sono in servizio come sostituti procuratori presso il Tribunale di Bari. Stando a quanto si apprende, l’inchiesta era stata istruita dal procuratore di Lecce, Leonardo Leone de Castris, e dal pm Roberta Licci, competenti ad indagare sui procedimenti in cui sono coinvolti magistrati in servizio nel distretto della Corte d’appello di Bari.

L’indagine riguarda pressioni fatte dai due pm tranesi, nell’ottobre 2015, su tre testimoni di un’inchiesta per costringerli ad ammettere di essere al corrente del pagamento di tangenti all’ex comandante della polizia municipale di Trani, Antonio Modugno, nella fornitura di photored.

In primo grado Ruggiero era stato condannato ad un anno di reclusione, Pesce ad otto mesi. Le pene erano state poi ridotte in appello e sono ora diventate definitive dopo la dichiarazione di inammissibilità dei ricorsi da parte della Suprema Corte.

News dal Network

Promo