Trivelle, Lacatena: “No ai pregiudizi ideologici, sì a programmazione per tutelare zone di pregio”

19 Visite

«Non siamo mai stati del partito dei ‘no’ a prescindere, ma siamo per politiche energetiche che si sviluppano con una programmazione seria e rispettosa del nostro paesaggio e del nostro mare, che rappresenta un patrimonio straordinario. Per questo, oggi ho partecipato, assieme al sindaco di Monopoli Angelo Annese, all’incontro sulle trivelle organizzato dalla Giunta regionale. Il Governo nazionale ha aperto le porte ai progetti di trivellazioni off shore per le ricerche di idrocarburi e noi non alziamo muri, ma chiediamo che ciò avvenga nelle zone idonee, tutelando le aree più belle della nostra costa. È una posizione dettata dal buonsenso ed è per questo che chiediamo più governo dei processi e più condivisione con la Regione» lo dichiara il una nota consigliere regionale delegato di CON, Stefano Lacatena.

«Accantonando ogni pregiudizio ideologico, siamo favorevoli a fonti energetiche che possono concorrere all’indipendenza del nostro Paese, ma ciò deve avvenire nei perimetri ben definiti di una programmazione chiara e condivisa con la Regione Puglia affinché si possa avere la certezza di preservare le zone costiere di grande pregio naturalistico. Ed è qui che ci auguriamo più dialogo e collaborazione da parte del Governo nazionale, così come ci aspettiamo, in qualsiasi caso, anche delle forme di ristoro per i cittadini pugliesi. Se qualcuno dovesse, tuttavia, decidere a testa bassa, saremo pronti a difendere le ragioni del nostro territorio» – ha concluso Lacatena.

Promo