Femminicidio a Trani, l’autopsia conferma: Teresa colpita con 4 coltellate

36 Visite

Colpita da quattro fendenti all’addome che le sono stati fatali. È morta così domenica scorsa, assassinata a colpi di coltello nella sua abitazione di via duchessa d’Andria, a Trani, Teresa Di Tondo, l’educatrice di 43 anni che – secondo quanto emerso dalle indagini dei carabinieri del nucleo investigativo coordinati dalla locale procura – sarebbe stata ammazzata dal marito, il 52enne Massimo Petrelli, che poi si è impiccato.

A confermare le ipotesi investigative è stato l’esame autoptico eseguito ieri dal professor Davide Ferorelli dell’istituto di medicina del policlinico di Bari. Si attendono ora gli esiti degli accertamenti anche istologici per meglio definire quanto accaduto.

Stando a quanto si apprende, al momento non si esclude che la donna, madre di una ragazza di 17 anni, abbia cercato di difendersi. Con ogni probabilità, il suo funerale si terrà domani pomeriggio, alle 16, nella chiesa di San Magno a Trani, mentre per l’uomo sarebbe prevista una semplice benedizione nella cappella del cimitero cittadino. Il Comune proclamerà il lutto cittadino.

Promo