Barletta: Caracciolo “a breve i lavori per il secondo fronte della stazione”

36 Visite

«Nel gennaio 2023 prenderanno il via i lavori per la realizzazione del secondo fronte della stazione di Barletta (lato via Vittorio Veneto, con prolungamento del sottopasso pedonale e modifica dei binari della ferrovia regionale Bari-Barletta)». Ad annunciarlo il consigliere regionale e presidente del gruppo PD Filippo Caracciolo.

«La realizzazione della nuova stazione di Barletta e l”interconnessione della linea ferroviaria regionale Bari-Barletta alla Rete Ferroviaria Italiana nella stazione di Barletta Centrale – spiega Caracciolo – si Inserisce nel Grande Progetto “Adeguamento ferroviario dell”area metropolitana Nord-barese” finanziato con fondi dell”Unione Europea FESR PUGLIA 2014-2020 del quale Ferrotramviaria SpA e soggetto attuatore per conto della Regione Puglia che nel febbraio scorso ha acquisito da RFI le aree interessate con un investimento di 200mila euro».

«Nell”ambito delle opere da realizzare – prosegue il consigliere regionale – è compresa, quindi, anche la sistemazione del secondo fronte di Stazione lato via Vittorio Veneto con contestuale prolungamento del sottopasso pedonale della Stazione ferroviaria posta su piazza Francesco Conteduca, la modifica dei binari e la realizzazione di un nuovo fabbricato di stazione. Scopo del progetto è il potenziamento dell”accessibilità e dell”interoperabilità RFI-FERROVIE NORD BARESE nella stazione di Barletta nonché, non secondaria, la ricucitura urbana tra i due fronti abitati separati dalla linea ferroviaria».

«I lavori porteranno alla realizzazione di luoghi accessibili, dotati di area verde e ben illuminati. Si ripristinerà la sicurezza dei pedoni (pendolari-studenti- lavoratori) che a piedi si recano da via Veneto a prendere il treno. Ci sarà, inoltre, anche il risanamento del sottopasso che collega via Marconi e via Torino. Quest’ultimo intervento – aggiunge Caracciolo – permetterà di limitare i disagi alla cittadinanza impossibilitata ad utilizzare il varco di via Vittorio Veneto per passare da una parte all’altra della città».

«Siamo davanti – conclude Caracciolo – ad una svolta importante per il potenziamento della mobilità del nostro territorio. Quella del miglioramento delle infrastrutture è una delle sfide più importanti da affrontare nei prossimi anni. Seguirò con attenzione lo sviluppo dell’iter per garantire che il tutto si svolga nel rispetto dei tempi previsti».

Promo