Droga, ad Andria molteplici denunce a carico di un 17enne

22 Visite

In meno di un mese è stato denunciato quattro volte (a piede libero) e sempre per lo stesso reato: detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Si tratta di un ragazzino di 17 anni che gli agenti di polizia hanno più volte intercettato per le strade di Andria con dosi di hashish e marijuana nascosti in tasche di pantaloni, giacche e nel marsupio in cui sono stati trovati contanti considerati guadagno dell”attività di spaccio.

La prima denuncia è arrivata alla fine del mese scorso quando, gli agenti della sezione Volanti della questura hanno notato il 17enne sfrecciare per le strade del centro storico in sella a uno scooter a cui ha dato gas non appena si è reso conto della presenza dei poliziotti. Dopo un breve inseguimento, il ragazzino è stato bloccato: aveva con sé 5 dosi di hashish e marijuana più di 300 euro in banconote di piccolo taglio e due telefoni cellulari che sono stati sequestrati. Dopo qualche giorno, il 17enne – questa volta alla guida di una bici elettrica – ha incrociato di nuovo la polizia e si è affrettato a lanciare in strada un pacchettino in cui c”era della marijuana: seconda denuncia. Passato qualche giorno, il 17enne è stato notato in compagnia di un coetaneo davanti a un vano con un contatore del gas in cui i poliziotti hanno scovato 58 dosi di marijuana su cui sono in corso analisi per capire se è dello stesso tipo di quella trovata nelle tasche del minorenne.

Che non ci ha messo molto a raggiungere la terza denuncia. Perché in una stradina del centro cittadino è stato visto confabulare con un coetaneo. Dal controllo sono state trovate otto dosi di marijuana e hashish. Il poker di denunce è arrivato nei giorni scorsi quando il 17enne, in sella alla sua bici elettrica, pedalava per il centro città ma non appena ha visto spuntare la volante ha fatto un”inversione a U repentina per provare a scappare. Gli è andata male anche questa volta: raggiunto dagli agenti è stato perquisito. Aveva tre dosi di marijuana, poco più di 200 euro in banconote di piccolo taglio e un telefono cellulare che non smetteva di squillare. Complessivamente gli sono stati sequestrati più di 110 grammi di marijuana; quasi 10 di hashish, oltre 500 euro in contanti e tre cellulari.

Promo