Bisceglie Calcio, il presidente Racanati ritira le dimissioni e annuncia nuovi ingressi

66 Visite

Ventiquattro ore dopo la formalizzazione della domanda di ripescaggio
in serie D, il presidente del Bisceglie Calcio Vincenzo Racanati chiarisce gli
accadimenti dei giorni scorsi facendo il punto sulla situazione societaria.


“Comincio col dire che non c’è mai stata alcuna vera trattativa con nessuno –
sottolinea Racanati – . All’indirizzo della società sono arrivate due brevi e
distinte lettere in cui si accennava a manifestazioni d’interesse che, in
realtà, non si sono concretizzate in nulla in quanto alle stesse non sono
seguite richieste di incontri o proposte d’acquisto concrete.

A questo punto
rimanevano soltanto due possibilità. O far morire il Bisceglie con i suoi quasi
centodieci anni di storia, oppure sacrificarci e andare avanti. Ho intrapreso
questa seconda strada assieme alla mia famiglia, ai pochi amici dirigenti
biscegliesi rimasti al mio fianco e annuncio che per la stagione alle porte
potrò avvalermi del sostegno di Franco Loiacono, titolare di un’azienda di
impianti controlli automazione industriale e robotica a Ruvo di Puglia, e di un
gruppo di imprenditori non biscegliesi vicini all’ex direttore sportivo
nerazzurro Vincenzo De Santis. Ovviamente non ci tireremmo indietro
all’ingresso in società di ulteriori energie per poter programmare un
campionato più ambizioso. Resto in prima linea, ma è altrettanto chiaro che nel
momento in cui ci fosse qualche imprenditore di alto livello interessato a
rilevare il Bisceglie Calcio, sarei disponibile ad intavolare eventuali
trattative per la cessione del club”.

Promo