Andria, il forum “Ricorda rispetta” incontro i vertici regionali di Ferrotramviaria a Bari

57 Visite

Il Presidente del Forum
Ambiente e Salute “Ricorda Rispetta” di Andria ha incontrato a Bari, grazie
all’interessamento della consigliera regionale, l’andriese Grazia Di Bari,
attenta interlocutrice del Sodalizio cittadino, sempre presente alle iniziative
del Forum, ha incontrato a Bari le Istituzioni regionali e i Rappresentanti
della Ferrotramviaria.

Nella sede dell”assessorato ai trasporti della Regione
Puglia, alla presenza dell’assessora Anna Maurodinoia e degli ingg. Nitti e
Ronchi della società Ferrotramviaria, oltre che della stessa consigliera
regionale Grazia Di Bari, si è discusso delle problematiche che impediscono
l”inizio dell”utilizzo della tratta Corato Andria Sud.

Una situazione questa
che sta generando ormai tanti malumori per la presenza di un numero esorbitante
di autobus necessari per trasportare passeggeri che devono raggiungere le sedi
scolastiche o i luoghi di lavoro e rientrare in città. Finalmente sembra che
questo disagio stia per concludersi. Infatti un”ampia relazione dei Rappresentanti  della società Ferrotramviaria ha chiarito il
perché del protrarsi del mancato inizio dell”attività.

La variazione di norme,
l”inserimento della tratta tra quelle del corridoio unico europeo che ha
costretto all”adeguamento delle opere realizzate oltre alla necessità di ottenere
le certificazioni necessarie dagli enti preposti ha determinato l”allungamento
delle procedure.

Ora si attende nei primo giorni di luglio l”ultima
certificazione necessaria ed entro la fine dello stesso mese di luglio tutta la
documentazione sarà consegnate presso gli uffici di ANSFISA, che è l”Ente
deputato al rilascio dell”autorizzazione per la circolazione dei treni sulle
tratte realizzate. Detto Ente, entro massimo 5 mesi, deve rilasciare
l”autorizzazione per l”inizio dell”attività. Pertanto al massimo entro Dicembre
la tratta Andria Sud –  Corato inizierà
ad essere operativa. I Rappresentanti della Ferrotramviaria sono fiduciosi che
detta autorizzazione possa essere rilasciata con l’inizio dell’anno scolastico.

Promo