Andria, protesta del Comitato di Quartiere Europa e dei residenti per le condizioni di degrado di largo Ceruti

14 Visite

Residenti e Comitato di Quartiere Europa insieme a denunciare, ancora una volta, il degrado di largo Ceruti ad Andria. 

Luogo alternativo a quello storico utilizzato precedentemente per il Capolinea dei bus, in largo regnano degrado, sporcizia, assenza di servizi igienici e di aree di protezione. Un degrado indegno di una grande città qual è quella di Andria. A fronte di un pauroso silenzio istituzionale e del mondo associazionistico asservito alla politica non restano in silenzio né i residenti né l’attivissimo Comitato di Quartiere che da venticinque anni dalla sua costituzione, avvenuta su iniziativa dell’attuale Coordinatore l’Attivista Sociale Savino Montaruli, continua a denunciare le tantissime brutture che ormai si sono appropriate della città federiciana.

Nel corso della video intervista registrata e montata proprio dall’Attivista Sociale andriese, anche una curiosità: sotto una panchina in metallo resa rovente dal sole, non solo bottiglie rotte e un mare di rifiuti ma anche un topolino che pare in zona abbia una bella famiglia allargata che vive in un habitat ormai diventato familiare. Degrado con l’aggravante di un danno per la salute pubblica, per l’ambiente e per il decoro urbano. Residenti ripetutamente presi per i fondelli da istituzioni e politica incapaci di dare risposte ed abituate a nascondere la realtà.

Promo