Innovazione e green, 1600 startup per il DighitON 2022

23 Visite

Sono più di 1.600 le startup innovative che si sono candidate alla edizione 2022 di DigithON, in programma dal 7 al 10 luglio alle Vecchie Segherie di Bisceglie (Bat). 

Tra i progetti pervenuti da tutta Italia, sono cento quelli selezionati dal comitato scientifico per la finale.

Gli inventors avranno a disposizione 5 minuti per presentare il loro pitch alla platea di grandi investitori nazionali ed internazionali, e risponderanno alle domande degli analisti per vincere il trofeo DigithON 2022 con l’assegno di 10mila euro offerto da Confindustria Bari e Bat.

I temi dei progetti proposti riguardano intelligenza artificiale, blockchain, NFT, realtà virtuale e aumentata. Numerose le startup dedicate al settore della healthcare, per la diagnostica precoce e la prevenzione, per l’assistenza, la nutrizione e il supporto alla disabilità. Tante anche le proposte per la sostenibilità e la salvaguardia dell’ambiente, con idee digitali rivolte alla mobilità, all’agricoltura, alla riduzione degli sprechi alimentari, fino allo smaltimento dei rifiuti. Non mancano poi i progetti riguardanti ePayment e Fintech, con applicazioni per favorire la digitalizzazione anche nell’universo delle imprese e all’ottimizzazione dei processi aziendali. E ancora, idee a sostegno di educazione, cultura e turismo. Nel corso della competizione spazio anche a focus tematici su metaverso, cybersecurity, criptovalute, fisco e sanità.

Le startup selezionate per la finale arrivano da tutta Italia: 20 dalla Lombardia, 16 dalla Puglia, 13 dal Lazio, 12 dalla Campania, 8 dalla Toscana, 7 dal Piemonte, 6 dall’Emilia-Romagna, 4 dalle Marche, 3 dalla Calabria, 3 dalla Sicilia, 2 dall’Umbria, 2 dalla Sardegna, 1 dal Veneto, 1 dal Trentino-Alto Adige, 1 dal Molise, 1 dal Friuli-Venezia Giulia.

Promo