Ddl Salvamare, Patty L’Abbate (M5S): «Una legge “salvaumanità” che mette al centro ambiente, tutele e salute»

32 Visite

«La legge che oggi il Movimento Cinque Stelle ha portato in Aula dovremmo chiamarla “salvaumanità” perché tutela la nostra salute, il lavoro dei pescatori, il lavoro di chi vive di turismo e il nostro bene prezioso, il mare».

Così ha dichiarato la senatrice pugliese del M5S e capogruppo in Commissione Ambiente, Patty L’Abbate durante l’approvazione definitiva in Senato del ddl “Salvamare”.  «Una legge coraggiosa per la quale il Movimento si è speso sin dall’inizio – ha sottolineato L’Abbate – e che mette al centro l’ambiente e il rispetto delle biodiversità. I numeri sono drammatici se si considera che circa il 90 per cento degli animali acquatici ha nello stomaco dei frammenti di plastica e che salirà al 99 per cento se entro il 2050 non si cambierà rotta. Più di 3 miliardi di persone dipendono dalla biodiversità marina e costiera per il loro sostentamento; il pesce fornisce il 20 per cento di proteine animali. Le industrie ittiche marine danno impiego, direttamente o indirettamente, a più di 200 milioni di persone. I prodotti della pesca sono sempre più richiesti nell’alimentazione umana, ma sono sempre meno sani.  Bastano solo questi numeri – ha aggiunto la senatrice pentastellata durante il dibattito a Palazzo Madama – per spiegare la centralità di una legge che introduce elementi normativi qualificanti come un patentino verde per i pescatori che si rendono protagonisti del recupero e conferimento dei rifiuti in porto, la possibilità, estesa anche a laghi, fiumi e lagune, di raccogliere liberamente i materiali, ma soprattutto il coinvolgimento di una vasta rete civica e del mondo della scuola per campagne di sensibilizzazione e buone pratiche ambientali».

«Per questo – ha concluso L’Abbate – ringrazio il ministro Cingolani e le nostre sottosegretarie Ilaria Fontana e Barbara Floridia che, nelle rispettive competenze, hanno dato un contributo determinante per scrivere tutti insieme questa pagina di buona politica. Una pagina che noi del M5S abbiamo deciso di dedicare ad Angelo Vassallo, “il sindaco pescatore”, ucciso barbaramente nel settembre 2010».

Promo