Omicidio barista a Barletta, il Gip del Tribunale di Trani convalida l’arresto del 32enne

55 Visite

Il Gip del Tribunale di Trani, Domenico Zeno ha convalidato l’arresto del 32enne Pasquale Rutigliano.

Il pregiudicato barlettano è considerato autore dell’omicidio del 43enne Giuseppe Tupputi, avvenuto a Barletta l’11 aprile scorso. Le accuse a suo carico sono di omicidio volontario, porto abusivo di arma da fuoco e violazione della sorveglianza speciale.

Rutigliano, stando alle indagini portate avanti dalla polizia, è stato incastrato grazie alle immagini di videosorveglianza sia del locale, che della zona. Secondo la ricostruzione fatta dagli inquirenti il presunto autore dell’omicidio, dopo essere entrato all’interno del bar e chiesto un bottiglia di birra, avrebbe avuto una discussione per futili motivi con Tupputi. Subito dopo avrebbe estratto una pistola e sparato tre colpi verso la vittima, ferendola mortalmente, mentre il titolare era disarmato dietro il bancone.

Il 32enne, subito dopo la sparatoria, prima ha fatto perdere le proprie tracce, non rientrando entro le 22 nella sua abitazione e, dunque, violando la sorveglianza speciale a cui era sottoposto; poi, sentendosi braccato, si è presentato all’alba al Commissariato di Barletta, accompagnato dal suo legale di fiducia. La Procura di Trani ha disposto l’autopsia sul corpo di Tupputi per domani 15 aprile.

Promo