La Xylella torna a far paura nella Bat, Riglietti (Cgil): “Subito intervento di monitoraggio”

49 Visite

«È presente purtroppo nel barese e ora torna a fare paura anche nella
Bat, almeno questo apprendiamo dalla stampa oggi. Stiamo parlando della xylella
fastidiosa, il parassita killer che in Puglia ha fatto strage di ulivi
», lo
dice il segretario generale della Flai Cgil Bat, Gaetano Riglietti in merito al batterio ricordando che «la Bat è la
provincia più olivetata d’Europa e per questo temiamo che se non si interviene
immediatamente e non si fanno scelte che vanno nella direzione giusta per
contrastare questo fenomeno, si potrebbe mettere a rischio tutto il comparto
olivicolo della nostra provincia»
.

 

«Chiediamo che si faccia, senza indugi, un intervento immediato per il
monitoraggio di tutto il territorio della provincia Bat perché non possiamo
permetterci malauguratamente di vedere infettate piante, mettendo a rischio una
fetta importante dell’economia della nostra provincia. Oltre al fatto che
l’olivicoltura è non solo la nostra vocazione territoriale ma è anche la
caratteristica del nostro paesaggio, la storia e la cultura stesse di questo
lembo di Puglia. Non possiamo non ricordare gli effetti nefasti della
batteriosi da Xylella in altri territori della Puglia anche sull’occupazione in
agricoltura dove il settore olivicolo risulta fondamentale
».

 

«Per questo – conclude Riglietti
bisogna continuare ad agire preventivamente e tutti i soggetti interessati
devono attivarsi subito in modo efficace con tutti i mezzi a disposizione
bloccando un eventuale avanzata del batterio per non mettere a rischio un
patrimonio ambientale e nello stesso tempo di grande valore economico e
sociale»
.

Promo