In Puglia confiscate 118 aziende: è il 6,2% del totale nazionale

45 Visite
Sono 118 le aziende confiscate in Puglia pari al 6,2% del totale nazionale. La maggior parte fa parte del settore del commercio (41), seguono alberghi e ristoranti (17), attività immobiliari, noleggio, informatica, ricerca, servizi alle imprese (14), costruzioni (11), agricoltura (6), trasporti e magazzinaggio (5) e la restante in altri settori. Trentaquattro delle imprese sono a Bari, 6 nella Bat, 27 a Brindisi, 6 a Foggia, 18 a Lecce e 27 a Taranto. È quanto emerso dalla tappa barese del road show di “Open Knowledge”, il programma che la Camera di commercio di Bari svilupperà fino al prossimo dicembre con l’obiettivo di diffondere la conoscenza del portale sulle imprese confiscate e restituirle al mercato legale.
“Open Knowledge vedrà la Camera di Commercio di Bari impegnata a creare valore sociale, economico e civile per il territorio, in rete con il sistema camerale nazionale e con tutti i soggetti coinvolti”, ha dichiarato il presidente dell’ente barese Alessandro Ambrosi aggiungendo che “riportare le aziende confiscate nel mercato legale è un’azione di rete e per questo serve favorire le collaborazioni e i partenariati tra pubblico e privato”.

“Il programma è un’idea eccellente. Permettere alle imprese confiscate una nuova vita è un vantaggio per tutto il mercato. In termini di immagine, chi fino ad oggi ha inquinato il mercato non ha vinto”, ha detto il procuratore di Bari, Roberto Rossi. “Quasi 25 anni fa proprio la Camera di Commercio di BARI – ha ricordato il procuratore di Trani, Renato Nitti – è stata laboratorio sulle misure di prevenzione patrimoniale. Open Knowledge si colloca su quella parte del percorso di restituzione alla legalità che riguarda la destinazione dei beni e l’azienda, con un riutilizzo che riguarda tutta la collettività”.

Al road show seguiranno un ciclo di webinar per mostrare come navigare nel portale e laboratori per ascoltare le esigenze degli stakeholder e individuare e condividere percorsi innovativi che basandosi sui dati del portale insieme ad altre banche dati possano aumentare la conoscenza sulle imprese confiscate e supportare azioni volte a superare le criticità; un convegno finale.

Promo