“Fare laboratorio è possibile anche in città” l’iniziativa di un liceo di Andria

62 Visite

Gli studenti del Liceo Scientifico “ R. Nuzzi” hanno con entusiasmo aderito al progetto “Sprigioniamo risorse per la tutela dell’ambiente” proposto dal Forum “Ricorda Rispetta”, finalizzato alla rilevazione delle sostanze inquinanti aerodisperse nella città di Andria.

Preventivamente quattro classi hanno partecipato, presso l’auditorium della scuola, a un incontro informativo con i rappresentanti delle associazioni coinvolte, in cui il dr. Dino Leonetti ha esposto i danni causati dall’inalazione delle suddette sostanze.  All’interno delle attività dei PON, già avviati, “Laboratorio di chimica” e “Laboratorio di biologia” con le classi 4A, 4Asa e 4Bsa o di gruppi di alunni del triennio particolarmente sensibili alle problematiche ambientali, si è provveduto ad avviare le misurazioni dei tre tipi di particolato (PM 10,

PM 2,5 e PM 1,0, formaldeide e composti organici volatili) con gli apparecchi messi a disposizione dal Forum in orari e luoghi concordati con gli esperti, ing. Riccardo Moschetta e ing. Angela Terrone dell’Associazione 3Place Andria, con la prof. Rosa Del Giudice del Centro Don Bosco e con il prof. Vincenzo Minenna, entrambi facenti parte della Rete Associativa del Forum.

Le misurazioni, ripetute ogni 5 minuti nell’arco di un’ora, hanno generato velocemente una mole di dati che anche la scuola, (oltre agli esperti del Centro studi), comincerà ad elaborare con la produzione di grafici e commenti agli esiti. L’intera Istituzione Scolastica è fiera di poter contribuire alla corretta valutazione della situazione ambientale andriese, nella certezza che il coinvolgimento diretto dei ragazzi possa servire a disseminare comportamenti più corretti e sostenibili.

Promo