Elezioni, Emiliano: «In Puglia il centrodestra tende ad imitare il mio metodo»

79 Visite

«Il centrodestra ha preso questa abitudine: candidare a sindaco uno di noi, lo ha fatto a Taranto, a Barletta e in altri luoghi, cercando di imitare il metodo Emiliano. Ma il metodo Emiliano non candida a sindaco persone di destra. Noi candidiamo i nostri militanti, rispettiamo la nostra identità politica e chiediamo alla destra alle volte di condividere i nostri progetti e i nostri candidati. E’ il contrario».

Lo ha detto il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, rispondendo alle domande dei giornalisti sulle candidature per le prossime elezioni amministrative a Barletta, dove il centrodestra candida Cosimo Cannito, «un candidato socialista che è sempre stato nel centrosinistra» ha ricordato Emiliano, e il centrosinistra Santa Scommegna.

«Hanno ripetuto sia a Barletta sia a Taranto l’esperimento che non ha avuto successo di Pasquale Di Rella a Bari, battuto clamorosamente dal sindaco Decaro – ha aggiunto – perché queste operazioni l’elettorato di centrodestra non le capisce e non le accetta».

Parlando della candidata Scommegna e dei malumori nel Pd nazionale per la scelta, Emiliano ha detto che «il Pd nazionale ha assolutamente dato un indirizzo che condivido: costruire un’alleanza con Sinistra Italia e il Movimento 5 Stelle e non c’è nessuno più di me convinto di questa cosa. Il punto chiave è che il M5S in questo momento non ha un accordo generale con il Pd in nessuna parte d’Italia e a Barletta c’è una componente locale che non è ancora convinta di questa operazione. Ci vuole solo un po’ di pazienza. Santa Scommegna è una donna eccezionale, una donna di sinistra, molto competente e stimatissima, sostenuta dalla parlamentare del Pd Assuntela Messina e dal partito regionale. Adesso si tratta di rimanere uniti senza fare ulteriori pasticci, per allargare la coalizione e vincere le elezioni».

Promo