Banca della terra, Casili: “Solo 4 Comuni adempienti’

71 Visite

 “Entro il 2019 i Comuni avrebbero dovuto provvedere a censire i terreni incolti o abbandonati presenti nel proprio territorio e alla trasmissione dei relativi elenchi al dipartimento regionale. Allo stato attuale risulta pero’ che solo quattro Comuni, Francavilla Fontana, Pulsano, Valenzano e San Ferdinando di Puglia, abbiano trasmesso alla Regione questo elenco“. Lo dichiara il vicepresidente del Consiglio regionale pugliese, Cristian Casili (M5S), a margine dell’audizione in commissione sullo stato di attuazione della legge a sua prima firma per l’istituzione della Banca della terra Di Puglia.

L’idea prospettata dall’assessore Pentassuglia, che ringrazio, – continua Casili – è inviare una nota ai Comuni a firma congiunta dell’Anci e dell’assessorato all’Agricoltura per effettuare una ricognizione che permetta di capire se i comuni hanno in questi anni posto in essere qualche adempimento e quali azioni sia necessario riverificare, in modo da poter dare risposte adeguate. Parallelamente verrà sollecitato anche il Demanio regionale per quello che riguarda gli adempimenti di sua competenza”.

Promo