Ucraina, Boccia: «Come per la pandemia i sindaci in prima linea per coesione sociale»

73 Visite

«L’Italia nei momenti più complessi e dolorosi si conferma sempre unita, forte e solidale. Lo abbiamo visto nei momenti più drammatici della pandemia e accade anche in questi giorni difficili con la guerra in Ucraina e gli effetti sociali ed economici che stanno cambiando la vita delle nostre comunità. La rete di accoglienza che si sta diffondendo in ogni comune italiano dà il senso della grande generosità e solidarietà del Paese. Così come durante il Covid, i sindaci sono chiamati a sforzi sempre più grandi per coordinare ogni iniziativa sui territori sia di sostegno umanitario per i rifugiati, che per garantire i servizi essenziali, messi a dura prova dall’aumento del costo delle bollette di luce, gas e di molte materie prime, e frenare sul nascere ogni possibile conflitto sociale. Oggi, anniversario dell’Unità d’Italia, il nostro ringraziamento ai sindaci è ancora più sentito». 

Così Francesco Boccia, deputato PD e responsabile Regioni e Enti locali della Segreteria nazionale, intervenendo all’Assemblea ALI di Puglia che ha eletto alla presidenza regionale la Sindaca di Andria Giovanna Bruno alla quale ha augurato “buon lavoro”.

Promo