Barletta. vaccinato con tre dosi segregato in stanza in Ospedale: il fratello non vaccinato dona sangue e lo raggiunge al settimo piano

1.773 Visite

L’episodio che vi raccontiamo è accaduto nell’Ospedale di Barletta nella giornata di lunedì 1 marzo.

Un signore (del quale omettiamo le generalità per motivi di privacy) si è sottoposto a ricovero ospedaliero per alcuni accertamenti. Nonostante fosse tri-vaccinato, l’ultima dose gli è stata fatta proprio in ospedale,  all’uomo è stato imposto di non uscire dalla stanza assegnatagli «per rispettare le norme anticovid in vigore».

Accade che, questa mattina, suo fratello, di professione agricoltore, approfittando delle condizioni metereologiche che non gli permettevano di recarsi a lavorare nelle campagne, abbia deciso di donare il sangue. Si è recato, quindi, presso la stessa struttura ospedaliera, sottoponendosi al prelievo. 

Il fratello dell’uomo, però, non è vaccinato. All’ingresso non gli è stato fatto neanche il tampone per verificare le sue condizioni di salute. Nonostante ciò è stato fatto entrare nella struttura ospedaliera, senza green pass. Ed è andato oltre: appena terminata la donazione, ha approfittato del raggiungere il suo familiare al settimo piano e, appena dietro la sua porta del reparto, gli ha telefonato informandolo che fosse a due passi da lui, quindi di uscire dalla stanza per un breve saluto.

A quel punto ha appreso la notizia della segregazione nella stanza, con obbligo di restare nelle quattro mura, per i motivi di cui abbiamo narrato. 

Ci pare abbastanza strano come un tri-vaccinato abbia avuto rigidi obblighi al rispetto di una normativa anticovid lacunosa sotto tutti i punti di vista, mentre il fratello dell’uomo abbia potuto godere di una libertà di movimento all’interno dello stesso nosocomio senza essersi mai sottoposto a una dose di vaccino. Com’è possibile che un non vaccinato possa accedere in una struttura ospedaliera con tanta facilità quando deve donare il sangue mentre gli venga impedito l’ingresso in un bar, un ristorante, un albergo e dal barbiere? Le leggi italiane…

Promo