Ucraina: Boccia (Pd), uniti e netti riguardo sanzioni e azioni

68 Visite

“In questo momento drammatico è ancora più difficile spiegare ai nostri fratelli e alle nostre sorelle ucraine che la pace si può ottenere solo con la pace. Putin ha le mani sporche di sangue. L’unica cosa che possiamo fare in questo momento è essere duri, fermi, netti. Non solo con le sanzioni ma anche con le azioni”. Lo ha detto il parlamentare del Pd, l’ex ministro Francesco Boccia, che partecipa a Bari alla manifestazione per la pace.

“Il Pd, lo ha detto ieri attraverso il segretario Letta in Parlamento – ha ricordato Boccia – farà tutto quello che è nelle proprie possibilità per difendere l’Ucraina. Il mondo deve essere unito e far prevalere le ragioni della pace. Giustizia, libertà, verità, solidarietà, erano le cose che spesso richiamava Giovanni Paolo II quando parlava della necessità della pace in un mondo che lui conosceva e sono tutti valori che Putin ha perso in questi anni, facendo fare alla Russia gravissimi passi indietro nel mondo”.

“In questo momento – ha aggiunto Boccia – tutte le piazze di tutti i Paesi si stanno riempiendo contro l’azione folle e scellerata di Putin, che ha dimostrato di essere un bugiardo, rompendo i rapporti diplomatici, distruggendo tutto in una notte. Io penso che dopo tutto quello che ha fatto in queste ore sarà difficile tornare indietro. E’ davvero l’11 settembre della diplomazia tra Europa e Russia. Speriamo che il popolo russo si ribelli”.

Promo