La Fidelis Andria naufraga tra il Sudtirol e l’arbitro Fiero. Rabbia Roselli

199 Visite

Una ‘non-partita’, condizionata pesantemente da alcune scelte arbitrali rivelatesi fatali. E che di fatto estromettono già virtualmente la squadra dalla Coppa Italia di Serie C. la Fidelis Andria perde al ‘Degli Ulivi’  la gara d’andata contro il Sudtirol: la formazione alto-atesina vince con un netto 0-4, potendo inoltre contare su 70′ abbondanti in superiorità numerica. Il primo vantaggio arriva al 10′: Legittimo stende in area Odogwu e riceve un rosso diretto. Dal dischetto non sbaglia Casiraghi. Al 21′ altro rosso ai danni di Di Piazza: attaccante, che era già stato ammonito, fuori per qualche protesta di troppo. Cosi gli azzurri proseguono la gara in nove. Ed al 36′ subiscono il raddoppio con Odogwu. Nella ripresa arriva la terza rete a firma di Fink al 25′, che approfitta di un fatale malinteso tra Nunzella e Saracco, quarto gol al 31′, col tiro di Rover deviato in porta ancora da Nunzella. 

A fine partita il presidente Roselli è una furia per i federiciani e valuta l’ipotesi di mandare in campo la Primavera nel match di ritorno del ‘Druso’. 

Promo