Covid, la denuncia di Rsa Puglia: “Regione ci ha nuovamente abbandonato”

97 Visite

 “Non c’è variante che tenga o incremento dei contagi in grado di sensibilizzare la Regione Puglia sulle difficoltà delle Rsa e dei Centri diurni della Puglia”. A lamentarlo è Antonio Perruggini, presidente dell’associazione di categoria Welfare a Levante: secondo Perruggini le Rsa sono nuovamente in difficolta’ nella gestione dell’emergenza Covid.

Passano i mesi in un silenzio assordante – dice – figlio di una disattenzione che imbarazza per la sua costante distanza da un settore invece fondamentale per la tenuta dell’intero sistema di assistenza che riguarda oltre 400 strutture, migliaia di dipendenti con occupazione stabile e altrettanti pazienti a cui vengono assicurate comunque protezione e cure qualificate, ma solo grazie all’impegno in solitudine dei gestori. Neppure un tampone antigenico e neppure una mascherina vengono assicurate alle Rsa e ai Centri diurni dalla Protezione civile, mentre tutte le norme approvate che dovevano sostenere il settore restano sulla carta, virtuali, bistrattate addirittura dai direttori generali delle Asl che invece di adempiere alle decisioni della Giunta Regionale vanno per la loro strada, ognuno per la sua, come una nave senza timone”. Perruggini ricorda che “le Rsa assistono la parte più fragile della popolazione e hanno il diritto di essere sostenute”.

Promo