Mediterraneo, il festival d’autunno a Bisceglie: il programma di venerdi 3 dicembre

119 Visite

Venerdì 3 dicembre doppio appuntamento per Mediterraneo, festival d’autunno in programma a Bisceglie sino al 12 dicembre. Alle ore 19,00 alle Vecchie Segherie Mastrototaro (ingresso libero informazioni 371 1189956 e sistemagaribaldi@gmail.com) per la rotta i Diritti in genere in collaborazione con Circolo dei lettori, Antonella De Biase presenta il libro Zehra la ragazza che dipingeva la guerra accompagnata da Mauro De Cillis.  Si riflette sulla questione siriana, raccontando una figura simbolo del dramma che affligge quel popolo. Zehra ha sempre dipinto, fin da bambina. Non ha più smesso dal giorno in cui un funzionario ha urlato contro sua nonna perché si era rivolta a lui in curdo, una lingua proibita. Zehra non può fare a meno di ritrarre quella condizione, ma quando il suo dipinto diventa virale sui social come “La Guernica curda”, viene arrestata e condannata per propaganda terroristica. Privata dei suoi colori non rinuncia, si serve di scarti di cibo, dei suoi stessi capelli e dipinge, continuando così a far sentire la propria voce, una voce che ormai si distingue fra le più autorevoli nel mondo dell’arte contemporanea. Alle ore 21.00 sempre alla Vecchie Segherie Mastrototaro, per la rotta soluzioni armoniche, Sade Mangiaracina Trio in concerto presenta Madiba (ingresso a pagamento, informazioni 371 1189956 e sistemagaribaldi@gmail.com). Madiba è il progetto della pianista siciliana dedicato ad un simbolo della lotta per i diritti umani: Nelson Mandela. Un racconto in musica del grande attivista che ne evoca il coraggio, la determinazione, la lucidità, raccontandone gli amori, la prigionia e la forza del perdono. Sade mette in luce le sue origini mediterranee filtrandole attraverso la lente della musica improvvisata e conferma una sorprendente maturità, dialogando con due compagni particolarmente virtuosi. Ha inciso quest’ultimo album per la coraggiosa label indipendente Tuk Music diretta da Paolo Fresu: sugello di un riconoscimento che, oltre la critica, le sta assicurando un sempre più vasto pubblico. 

Promo