Il gruppo Ledi risponde alla Gazzetta: “Siamo per il pluralismo d”informazione”

125 Visite

Non si è data attendere la risposta del gruppo Ladisa dopo il comunicato diffuso a mezzo stampa diffuso dalla Gazzetta del Mezzogiorno sul ricorso legato all”utilizzo del nuovo marchio. Ecco il comunicato: 

𝗖𝗼𝗺𝘂𝗻𝗶𝗰𝗮𝘁𝗼 𝘀𝘁𝗮𝗺𝗽𝗮 𝗟𝗘𝗗𝗜 𝗦𝗲𝗿𝘃𝗶𝘇𝗶 𝗘𝗱𝗶𝘁𝗼𝗿𝗶𝗮𝗹𝗶

A seguito del ricorso depositato presso il Tribunale di Bari dalle curatele fallimentari di Edisud e Mediterranea, società editrici de “la Gazzetta del Mezzogiorno” nel quale le sopra citate chiedono l’inibitoria cautelare all’utilizzo del marchio “La Nuova Gazzetta di Puglia e Basilicata”, la Ledi Servizi Editoriali, società del Gruppo Ladisa SpA, replica in proposito comunicando quanto segue: la pluralità dell’Informazione fa bene al territorio. Privarsene, o costringere una Comunità a farlo, è un atto doloso e pericoloso. Nel pieno rispetto delle leggi, dunque, auguriamoci di avere a disposizione tante “Gazzette”, tanti “Corrieri”, tanti “Quotidiani”. La Puglia ed il Sud ne godranno: più competitività, più libertà di scelta, più Italia.

Promo